googleGlasses

Cacciato dal ristorante perché indossava Google Glass

dicembre 04, 2013

Mountain View punta molto sul potenziale innovativo del suo progetto Google Glass, ma questo dispositivo pone troppe perplessità riguardanti le possibili implicazioni per la privacy.

Ne sa qualcosa l’ingegnere informatico Nick Starr, egli infatti sarebbe stato recentemente cacciato da un ristorante, il Lost Lake Cafè & Lounge di Seattle, perché indossava un paio di occhiali dotati del noto device con il supporto per la realtà aumentata. Il titolare del locale, David Meinert, non avrebbe voluto sentire ragioni; del resto i ristoranti sono un vero e proprio crocevia per uomini d’affari, incontri amorosi e persone in cerca d’intimità; da questo punto di vista Google Glass risulterebbe essere un ospite sgradito.

Starr avrebbe cercato di difendere le sue ragioni sostenendo di voler fotografare le pietanze servite per poi pubblicarle sulla stessa pagina Facebook del locale, ma Meinert si sarebbe limitato a mostrargli la porta sottolineando le esigenze di riservatezza per la propria clientela.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Nessun commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.