inform

inForm: nuova tecnologia per la relazione uomo-macchina

novembre 18, 2013

E’ stato realizzato un prototipo di display in grado di riprodurre gli elementi in movimento in tre dimensioni, in tempo reale. 

Si chiama inForm ed è stato sviluppato al Mit Media Lab, i laboratori del Massachusetts Institute of Technology, ed è una sorta di “tavolo” composto da elementi mobili e interattivi che in tempo reale mutano altezza e disposizione in base a come sono sollecitati via tabletcomputer o smartphone.

Questo prototipo permette a una persona di estendere il proprio corpo a distanza indeterminata, visualizzare oggetti presenti in un luogo dall’altra parte del mondo. E’ uno strumento in cui le funzionalità e le sue possibili applicazioni appaiono già illimitate e sostanzialmente anche low-cost.

In sostanza si rende reale un movimento o un’interazione con uno di questi dispositivi. Nel video si vede come sia possibile rendere 3D un grafico visualizzato sull’iPad oppure muovendo le mani interagire in remoto attraverso Kinect con gli oggetti appoggiati su InForm, siano esse sfere o progetti da realizzare in collaborazione con altri colleghi.

Garantire l’interazione fisica in remoto attraverso un dispositivo mobile o un computer è uno dei filoni evolutivi della tecnologia in generale. InForm getta le basi per un’integrazione sempre maggiore tra reale e virtuale. Si avvale di una serie di piccoli parallelepipedi che possono sollevarsi e abbassarsi attraverso l’utilizzo di sensori, attuatori e micro-motori.

Come si vede nel video, utilizzare inForm è come avere un’estensione digitale del proprio corpo. Il sistema cattura in tempo reale quello che la Kinect vede, e in questa fase ne assimila i movimenti, che vengono inviati al computer. Questo li ricrea e li invia sotto forma di impulsi ai motori che muovono inForm. Poggiando quindi un oggetto su inForm è possibile manipolarlo da remoto con le proprie mani, attraverso le capacità del sistema di replicare l’oggetto visto dal Kinect e i relativi movimenti.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Nessun commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.