MYO

MYO – Il controllo del PC come non lo avete mai visto

aprile 30, 2013

“Dite addio al controllo gestuale basato su una webcam”: è questo lo slogan con cui una giovane startup canadese lancia MYO, un dispositivo che rileva i gesti senza che sia necessario un segnale video. MYO è un bracciale che va portato sull’avambraccio, e che traccia i movimenti della mano utilizzando un doppio sistema. Il primo è un tradizionale rilevatore inerziale del movimento, del tipo comunemente usato anche nei GPS e nei tablet.

Il secondo è un più innovativo sistema di sensori tattili, in grado di rilevare gli impulsi elettrici che controllano il movimento muscolare. Secondo i produttori, questo permette di tracciare non solo i movimenti del braccio ma anche quelli della mano e delle dita, e così in fretta che l’utente ha l’impressione che il gesto venga rilevato ancora prima di averlo compiuto. Un gesto particolare, difficile da eseguire per caso, permette di attivare e disattivare il controllo, evitando che movimenti casuali generino comandi non voluti.
All’interno di MYO ci sono una batteria sostituibile agli ioni di litio, e un processore di tipo ARM che elabora i dati e ne ricava un segnale che viene trasmesso via Bluetooth 4.0 (nella versione a basso consumo). L’uscita è già compatibile con Windows e Mac OS, mentre sono in preparazione API per iOS e Android.

A produrre MYO è Thalmic Labs, startup con sede a Waterloo, Ontario, fondata solo un anno fa e dedicata alle tecnologie di interattività tra uomo e macchina. In un solo mese Thalmic è riuscita a raccogliere 25.000 preordini del MYO a 149 dollari l’uno. Questi primi esemplari dovrebbero essere consegnati entro la fine dell’anno, mentre si stanno già raccogliendo i preordini per il lotto successivo, che verrà distribuito a inizio 2014.
Rispetto a dispositivi come il Kinect, MYO ha l’indubbio vantaggio di poter funzionare ovunque e in qualunque posizione. Il successo della periferica, ovviamente, dipenderà dal numero di applicazioni che saranno in grado di sfruttarla. Per questo Thalmic aprirà tra qualche mese un sito dedicato agli sviluppatori. Si vedrà se il successo sarà tale da consentire la diffusione di massa di una periferica che, sulla carta, potrebbe rappresentare una rivoluzione paragonabile a quella dell’introduzione del mouse.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Tags:

Nessun commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.