Pi-Top: notebook fatto in casa con Raspberry Pi + stampante 3D

settembre 26, 2014

Non è un ultrabook, non ha un design particolarmente accattivante, ma Pi-Top merita il nostro interesse per la brillante idea dei suoi creatori. Pi-Top è a tutti gli effetti un notebook “fatto in casa”, sfrutta le molteplici caratteristiche offerte dalla scheda Raspberry Pi e le infinite risorse delle tecnologie che riguardano la stampa 3D.

Anche le specifiche tecniche non sono di prim’ordine, a bordo troviamo un display da 13.3 pollici con una risoluzione di 1266×768 pixel, un modulo WiFi, una tastiera fisica Qwerty, un trackpad, e perfino una batteria che garantisce un’autonomia di sei ore. Il sistema operativo è Raspbian OS, una versione ottimizzata del sistema Linux (based Debian).

L’obiettivo di questo progetto non è la commercializzazione, anche se è iniziata una campagna di crowdfunding su Kickstarter, ma quello di attrarre giovani sviluppatori, studenti e menti creative verso le applicazioni pratiche della stampa 3D. Grazie a questo progetto sarà possibile esplorare un nuovo settore in forte sviluppo che garantisce grandi prospettive per il futuro.

In definitiva lo scopo non è avere un prodotto da inserire nel mercato dei notebook, ma dare vita ad una piattaforma educativa dedicata ai maker “in erba” sulla quale acquisire competenze e sviluppare nuovi prodotti sulla base di Pi-Top.

Il team ha usato una stampante Rostock Max V2 per realizzare lo chassis, mentre per quanto riguarda il sistema operativo si parla della più recente versione di Raspbian OS.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Nessun commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.