Jennifer_Lawrence

Violati gli account iCloud di alcune celebrità

settembre 01, 2014

Lo scandalo ha avuto inizio lo scorso weekend, quando su 4Chan sono apparsi centinaia di scatti di celebrity senza veli. Fotografie evidentemente domestiche, riprese con uno smartphone e destinate a una privacy inviolabile.

Dal sito di condivisione al blogger Perez Hilton il salto è stato immediato: le fotografie hanno iniziato a circolare freneticamente su tutti i social network, diventando di dominio pubblico. Nonostante il pentimento tardivo dello stesso Hilton – «non mi sento a mio agio nel pubblicare queste foto, le rimuovo» – lo tsunami dello sharing frenetico non si può più arginare. E mentre alla mente torna l’analogo caso di Scarlett Johansson, protagonista qualche anno fa di un furto di immagini hot dal suo smartphone, i colpevoli non sono ancora stati identificati.

Stando a quanto riportato sullo stesso 4Chan, i file sarebbero stati sottratti dagli account iCloud delle celebrity, sebbene Apple non abbia al momento confermato alcuna violazione dei propri server. Non è però tutto: alla base del leak vi sarebbe anche un tentativo di compravendita fallito, furti di device e altre suggestive ipotesi.

Così come riporta Gawker, pare che alcune immagini siano state estratte dalla cache dei dispositivi delle relative proprietarie, con quale tecnica non è dato ancora ben sapere. Inoltre, l’indiscrezione sull’esistenza dei documenti sarebbe circolata su network semi-sconosciuti da giorni, fino all’entrata in scena di TMZ. Pare che i cracker avessero chiesto il pagamento di un compenso su PayPal o via BitCoin per la cessione degli scatti, la testata di gossip avrebbe quindi tentato di concludere la transazione.

Qualcosa deve essere andato storto poiché gli illegittimi proprietari, forse scocciati dal magazine, hanno optato per la pubblicazione gratuita su 4Chan, specificando «preferiamo regalarle a voi piuttosto che a TMZ». (Webnews)

Articolo Completo

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Nessun commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.